l'autore del sito
i nostri collaboratori
il blog di jacopo
blog fotografico
motore di ricerca
sito v.1.6.0
menu principale vuoi collaborare con questo sito? clicca qui
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
altri contenuti
  »  
  »  
  »  
  »  
speciale rubriche
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
servizi
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
  »  
qualcosa su di noi
  »  
  »  

Pillole di Saggezza

Partner Filosofici
Filosofico.net
L'Inattuale
ClassicaOnLine.com
NoiIperborei
Il Diogene
Storia e Filosofia
Wikipedia.org
Ousia.it
NeuroIngegneria
Airesis, l'eresia
Libreria Religioni
Scrivendo.it



~ ~ ~


~ ~ ~
Io sto con i Verdi




COS'E' LA FILOSOFIA? di Mìcol Gagìa

Un giorno mi arrivò una cartolina.. e fin qua nulla di speciale direte, giustamente, voi… infatti la cosa interessante della cartolina non era tanto il luogo di provenienza, ma il testo:

CHI SONO?
DOVE SONO?
E TU CHI SEI?
PERCHE’ SEI?
COSA FAI?

Alquanto bislacco come testo… e sulle prime non ci feci nemmeno caso perché riconobbi immediatamente la scrittura di mia zia e riposi immediatamente la cartolina nella mia scatola per le cartoline… ma la sera la ripresi in mano… e le domande sul retro mi lasciarono a bocca aperta!
Sembravano banali a prima vista… CHI SONO… io sapevo benissimo chi era! Ma ne ero poi così certa? E io chi ero? CHI SONO IO??? Questa domanda mi spaventava un po’… e se non fossi riuscita a rispondermi? Mi sarei cancellata? Sarei sparita? Sì, perché una cosa che non può essere descritta, esiste? E se non esiste, perché io, indescrivibile, sarei qua a scrivere questo pezzo? E se invece le cose indescrivibili esistono, come ne dimostro l’esistenza? Be’… essendo io indescrivibile, ne dimostrerei l’esistenza con la mia presenza… ma chi mi assicura che io esisto? E se io fossi il frutto dell’immaginazione di qualcuno? Se fossi una semplice pedina di un gioco che neppure riesco a immaginare? Allora qua si potrebbe rispondere alla domanda seguente… CHE COSA FAI? Semplice, svolgo il ruolo “pedina” nel gioco chiamato VITA NEL MONDO. Ma è possibile che una semplice pedina si accorga di essere pedina?
Un giorno leggevo un libro di un matematico… e nell’interfaccia c’era scritto “Un mondo tanto semplice da essere compreso dai suoi abitanti, sarebbe troppo semplice per ospitare degli abitanti in grado di capirlo”. E se la mettiamo così, allora io non sono una semplice pedina… o almeno, non in questo gioco, perché sarei troppo complessa per abitarlo. E allora che cosa sono? E che cosa faccio? E l’ultima domanda… la più interessante… PERCHE’ SONO? Sì, per quale motivo esisto? Come faccio ad essere qui? E’ un caso? Oppure è una cosa voluta? Il mondo è costruito tutto su un castello di coincidenze? E se io cambio una di queste coincidenze, il mondo cambia radicalmente oppure le differenze sono minime?
Tutte domande senza risposta…tutte questioni sulle quali potremmo dilungarci a vita senza mai avere la certezza di sapere la verità.
E allora che possiamo fare per soddisfare la nostra curiosità?
Cercare di avvicinarci alla verità il più possibile (ammesso che una sola verità esista)… e come ci si avvicina alla Verità? Con la filosofia, ossia un sistema di ragionamenti, indagini, domande… sì, la vita del filosofo è questo: un vortice continuo di domande e supposizioni… la filosofia che cos’è? Una ricerca del Sapere infinita e inappagata. E proprio per questo è la più grande delle scienze, perché non arriva mai a delle soluzioni pratiche e uguali per tutti. C’è sempre qualcosa di nuovo, qualcosa di nascosto, qualche mistero da carpire!

Vuoi esprimere la tua opinione su questo testo? Non aspettare oltre... corri sul guestbook e scrivi!


home | l'autore | contatti | copyright  
Clicca sul banner per aiutarci nelle spese del sito!
Siti partner di carattere generico, un grosso grazie a tutti loro!

Copyright (c) 1996-2002 by Jacopo Agnesina
This material may be distributed only subject to the terms and conditions set forth in the Open Publication License, v1.0 or later.
(the latest version is presently available here).